Rip-It: le selezioni per la Coppa del Mondo, facciamo il punto.

Tuffiblog - Road to Rio

Il 2016 sarà un anno importante per moltissimi atleti: le Olimpiadi di Rio sono ormai vicine, ma per poter prendervi parte bisognerà prima “staccare il pass”, ovvero qualificarsi rispettando i criteri imposti dal CIO.

Persa la chance dei Mondiali di Kazan, dove solo Tania Cagnotto – comunque già sicura grazie alla sua medaglia d’oro agli Europei – e Noemi Batki hanno raggiunto gli standard richiesti, per gli aspiranti olimpionici azzurri resta solo la Coppa del Mondo di febbraio che si disputerà proprio a Rio e in cui verranno assegnati gli ultimi pass olimpici.

Ma per poter partecipare alla World Cup dovranno prima superare le qualifiche nazionali, seguendo i criteri dettati dal CT Giorgio Cagnotto; le gare di selezione decise sono 4: i passati Campionati Italiani Assoluti estivi di Bergamo ed il Grand Prix di Bolzano ed i futuri “4 Nazioni” e Trofeo di Natale.

Solo due i posti per ogni specialità ed uno per le gare dei tuffi sincronizzati: la somma dei migliori due punteggi ottenuti o nelle eliminatorie, nelle semifinali o nelle finali di queste 4 gare decreterà gli atleti qualificati, salvo interventi del commissario tecnico che avrà sempre e comunque l’ultima parola.

Inoltre gli atleti per poter essere presi in considerazione dovranno portare in gara un programma che abbia almeno 3 tuffi sopra il 3.2 di difficoltà per gli uomini e 3 tuffi con minimo 3.0 per le donne.

Con il Trofeo “4 Nazioni” alle porte è giunto quindi il momento di andare a controllare la situazione delle qualifiche.

Gare Maschili:

Trampolino 3 metri:

3m-uomini

L’esperto Michele Benedetti (Marina Militare) è provvisoriamente in testa, grazie a due buoni punteggi che sottolineano la sua costanza nel rendimento; dietro di lui Andrea Chiarabini (Fiamme Oro Roma) che grazie all’ottimo punteggio degli Assoluti di Bergamo ha scavalcato Giovanni Tocci (Esercito) e Tommaso Rinaldi (Marina Militare) che lo seguono a breve distanza. Più lontani gli altri due possibili pretendenti Andreas Billi (Carabinieri) e Gabriele Auber (Marina Militare), ma con due gare ancora da disputare tutto è ancora possibile, mentre resta da vedere come si comporteranno Adriano Ruslan Cristofori (Dibiasi) e Lorenzo Marsaglia (Canottieri Aniene), convocati al 4 Nazioni e iscritti al trofeo di Natale.

Piattaforma 10 metri:10m-uomini

Situazione molto tranquilla per i piattaformisti Francesco Dell’Uomo (Fiamme Oro Roma) e Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma), ma ai prossimi due appuntamenti prenderanno parte anche due nuovi “sfidanti”: Mattia Placidi (Dibiasi) che ha ultimato la serie completa da 10 metri, e Vladimir Barbu (Bolzano Nuoto) che non sappiamo se porterà tutti i tuffi ad alto coefficiente richiesti.

Sincro trampolino 3 metri:

sincro-3m-uomini

Due le coppie in ballo, con la prima, formata da Giovanni Tocci e Andrea Chiarabini, che grazie all’ottima prova vista agli Assoluti di Bergamo ha accumulato un notevole vantaggio; riusciranno Benedetti e Rinaldi a colmare il divario?

Sincro piattaforma 10 metri:

sincro-10m-uomini

Attualmente l’unica coppia attiva in Italia non ha disputato neanche una delle prove di selezione a causa di alcuni problemi fisici di Maicol Verzotto; restiamo in attesa delle prossime due competizioni per vedere il duo in azione.

Gare femminili:

Trampolino 3 metri:

3m-donne

Un solo posto disponibile in questa specialità dove Tania Cagnotto (Fiamme Gialle) ha già il pass; conduce la classifica provvisoria Francesca Dallapè (Esercito), seguita da Maria Marconi (Fiamme Gialle) ed Elena Bertocchi (Esercito), che proveranno a rimontare nelle due ultime prove di selezione.

Piattaforma 10 metri:

10m-donne

In questa specialità una sola atleta è in grado di rispettare le richieste federali: Noemi Batki (Esercito) che oltretutto ha già guadagnato il pass olimpico a Kazan. A Torino vedremo anche un’altra piattaformista – Paola Flaminio (M.R. Sport), ma attualmente non ha i coefficienti di difficoltà, quindi la sua prova non potrà essere presa in considerazione.

Sincro trampolino 3 metri:

sincro-3m-donne

Nonostante non siano riuscite a conquistare il pass per Rio ai Mondiali di Kazan, Tania Cagnotto e Francesca Dallapè hanno tutte le carte in regola per farlo alla Coppa del Mondo e riprovare così a regalarci forti emozioni alle olimpiadi.

Sincro piattaforma 10 metri:

sincro-10m-donne

Una triste scheda vuota per questa specialità che attualmente non vede praticanti in Italia; agli Assoluti invernali di Bolzano si era vista la coppia formata da Paola Flaminio e Francesca Zagaglini (Blu 2006), ma quest’ultima non si è poi ripresentata all’appuntamento estivo.

Questo il punto a due manifestazioni prima della Coppa del Mondo: alcune situazioni sono già abbastanza chiare, alcune sembrano ben consolidate, ma tutto può ancora succedere perchè con la possibilità di prendere in considerazione anche i punteggi delle prove eliminatorie le possibilità per rimontare ci sono, basterà solo saperle sfruttare!

 

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Trofeo 4 Nazioni: Torino – Copertura TV e palinsesto delle gare | TuffiBlog

I commenti sono bloccati.