Rip-It: Coppa del Mondo, la probabile squadra.

riodiving_venue_0

Le quattro prove di selezione sono concluse: Grand Prix di Bolzano, Assoluti estivi di Bergamo, 4 Nazioni di Torino e Trofeo di Natale; quattro occasioni per totalizzare almeno due punteggi, la somma dei quali avrebbe decretato chi avrebbe preso parte alla Coppa del Mondo di Rio.

Fatte salve solo Tania Cagnotto e Noemi Batki, entrambe già qualificate, tutti gli altri tuffatori sono ancora a caccia del pass olimpico e l’ultima chance sarà proprio a febbraio, al “test event” che si terrà nella piscina olimpica.

La “lotta” è stata dura, ma oggi, punteggi alla mano, possiamo stilare una possibile squadra nazionale; “possibile” perché l’ultima parola spetta sempre a Giorgio Cagnotto, il CT della nazionale.

In attesa della convocazione ufficiale però andiamo a vedere chi si è guadagnato, almeno sulla carta, un posto in nazionale.

Trampolino 3 metri maschile:

tb-3m-uomini

Escono vincitori dalla sfida Andrea Chiarabini (Fiamme Oro) e Michele Benedetti (Marina Militare); grazie alla buona gara disputata al Trofeo di Natale e all’ottima prestazione degli Assoluti estivi, Chiarabini si è portato in testa alla classifica, scalzando Tommaso Rinaldi (Marina Militare) che fino al 4 Nazioni era in seconda posizione.

Piattaforma maschile:

tb-10m-uomini

Nonostante la belle gara vista a Bolzano, Mattia Placidi (Dibiasi) si è fermato in terza posizione; saldi ai vertici i due veterani Francesco Dell’Uomo (Fiamme Oro) e Maicol Verzotto (Fiamme Oro), che hanno fatto tesoro delle molte esperienze passate e sui cui hanno capitalizzato.

Sincro trampolino 3 metri maschile:

tb-sincro-3m-uomini

A Bolzano, così come a Torino, i possibili sfidanti di Andrea Chiarabini e Giovanni Tocci (Esercito) – Tommaso Rinaldi e Michele Benedetti – hanno preferito non gareggiare per dedicarsi maggiormente alla gara individuale, lasciando quindi il posto ai loro avversari.

Sincro piattaforma maschile:

tb-sincro-10m-uomini

Una sola coppia, formata da Francesco Dell’Uomo e Maicol Verzotto, che però, per motivi differenti, non ha preso parte alle prove di selezione.

Trampolino 3 metri femminile:

tb-3m-donne

Anche in questa specialità siamo di fronte ad una rimonta: dopo il Trofeo di Natale Maria Marconi (Fiamme Gialle) è riuscita a scavalcare Francesca Dallpè (Esercito), aggiudicandosi così la seconda posizione dietro a Tania Cagnotto (Fiamme Gialle).

Piattaforma femminile:

tb-10m-donne

Una sola atleta con i requisiti per partecipare alle selezioni, Noemi Batki (Esercito), che  è anche già qualificata per le Olimpiadi di Rio.

Sincro trampolino 3 metri femminile:

tb-sincro-3m-donne

Anche in questa specialità abbiamo solo una coppia: Tania Cagnotto e Francesca Dallapè che insieme andranno a caccia del pass olimpico che manca loro.

Sincro piattaforma femminile:

tb-sincro-10m-donne

La situazione continua ad essere quella desolante degli ultimi 10 anni: nessuna coppia per l’Italia!

In attesa della convocazione ufficiale che verrà stilata dal CT una parte di questi atleti dal 29 dicembre al 6 gennaio si recherà a Cuba per un periodo di allenamenti; sull’isola ad allenarsi con loro anche la nazionale canadese.

Ecco gli atleti convocati ed i tecnici convocati:

Noemi Batki, Tania Cagnotto, Andrea Chiarabini, Francesca Dallapè, Giovanni Tocci, Maicol Verzotto e anche Vladimir Barbu (Bolzano Nuoto); il CT Franco Cagnotto, il tecnico federale Oscar Bertone ed il tecnico Fabrizio De Angelis.