Campionati Mondiali: Budapest – l’Europa dice addio alla piattaforma femminile!

Si é da poco conclusa la semifinale femminile della piattaforma ai Mondiali di Budapest e, sembra impossibile, nessuna atleta europea é riuscita a qualificarsi per la finale di domani!

Eliminate questa mattina le migliori esponenti, Laura Marino (Francia), Yulia Timoshinina (Russia), Lois Toulson (Gran Bretagna), in semifinale erano rimaste solo le due tedesche Christina Wassen e Maria Kurjo e la britannica Robyn Birch; tutte peró hanno commesso errori piú o meno gravi e non sono riuscite ad entrare nelle prime 12, con la Kurjo prima delle escluse.

Una brutta situazione per i tuffi del vecchio continente, anche se é vero che dopo le Olimpiadi di Rio molte squadre sono andate incontro ad un cambio di guardia e hanno inserito molti membri giovani ed inesperti.

Al comando come sempre la Cina con Si Yaije e Ren Qian che peró non sono state sempre impeccabili; dietro di loro, a caccia di un posto sul podio, le atlete della Corea del Nord Kim Kuk Hyang e Kim Mi Rae, ma anche la veterana Meaghan Benfeito (Canada).

La finale si terrá domani alle 18:30.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*