RedBull World Series: i permanent diver per il 2018, ufficialità per De Rose!

Ed è così arrivata la chiusura ufficiale delle RedBull Cliff Diving World Series 2017, che nella tappa finale cilena ha visto la medaglia di bronzo di Alessandro De Rose, la conferma al vertice dell’australiana Rhiannan Iffland, l’errore clamoroso di Gary Hunt all’ultimo tuffo e l’incoronazione del nuovo campione Jonathan Paredes (dopo sei anni di “regno” del britannico).

L’organizzazione del circuito, capitanata dall’event manager Greg Louganis, ha infatti reso ufficiale la “squadra” di tuffatori e tuffatrici che parteciperanno all’edizione 2018, con la conferma della notizia che avevamo anticipato ieri subito dopo la fine della gara: De Rose sarà, infatti, tra i dieci permanent diver, che prenderanno parte a tutte le tappe.

Fino a quest’anno il tuffatore italiano era tra le cosiddette wildcard, un gruppo di tuffatori che partecipa solo su invito degli organizzatori, in base alla stagione passata e a quella in corso, per un massimo di 4 posti per ciascuna tappa; il risultato di Alessandro De Rose, quarto a fine stagione, è davvero importante, perché raggiunto partecipando a un numero di tappe inferiore rispetto agli altri concorrenti.

Ma ecco la lista ufficiale dei tuffatori invitati a prendere parte alla stagione 2018 RedBull!

QUALIFICAZIONE DIRETTA

  • Jonathan Paredes (MEX), vincitore delle World Series 2017, 720 punti
  • Gary Hunt (GBR), 2° classificato, 710 punti
  • Blake Aldridge (GBR), 3° classificato, 580 punti
  • Alessandro De Rose (ITA), 4° classificato, 530 punti
  • Andy Jones (USA), 5° classificato, 478 punti
  • David Colturi (USA), 6° classificato, 430 punti

SELEZIONATI DALL’ORGANIZZAZIONE

  • Steven LoBue (USA), 7° classificato, 420 punti
    Campione del Mondo FINA, argento FINA High Diving World Cup, 2 secondi posti in stagione (Azzorre, Mostar)
  • Michal Navratil (CZE), 7° classificato, 420 punti
    Argento Campionati del Mondo FINA, bronzo FINA High Diving World Cup, secondo posto Marmeeting, 1 secondo posto in stagione (Lago Ranco)
  • Orlando Duque (COL), 9° classificato, 418 punti
    1 vittoria di tappa (Azzorre)
  • Kris Kolanus (POL), 10° classificato, 389 punti

Al momento esce quindi dalla rosa dei 10 tuffatori “fissi” il messicano Sergio Guzman, 11° classificato in stagione.

 

Novità invece in campo femminile, dove le permanent diver salgono da 6 a 7 con il ripescaggio di Lysanne Richard; la canadese, qualificata per la stagione appena conclusa, ha subito un grave infortunio che le ha fatto saltare tutte le World Series. Potrà quindi utilizzare la sua qualificazione nella stagione 2018.

QUALIFICAZIONE DIRETTA

  • Rhiannan Iffland (AUS), vincitrice delle World Series 2017, 890 punti
  • Helena Merten (AUS), 2a classificata, 740 punti
  • Adriana Jimenez (MEX), 3a classificata, 690 punti
  • Ginger Huber (USA), 4a classificata, 530 punti

SELEZIONATI DALL’ORGANIZZAZIONE

  • Anna Bader (GER), 6a classificata, 500 punti
    4 terzi posti in stagione (Azzorre, Polignano, Mostar, Lago Ranco)
  • Yana Nestsiarava (BLR), 7a classificata, 390 punti
    Argento Campionati del Mondo FINA, argento FINA High Diving World Cup, 2 secondi posti in stagione (Inis Mor, Lago Ranco)
  • Lysanne Richard (CAN)
    Ripescata in base alle regole sugli infortuni RedBull World Series

Al momento esce quindi dal cast delle tuffatrici “fisse” Cesilie Carlton, 5a classificata in stagione e vincitrice della tappa di Mostar.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*