Rip-It: Coppa del Mondo, i qualificati alle FINA Diving World Series 2019!

Il risultato pesantissimo di Elena Bertocchi e Maicol Verzotto, medaglia d’argento in Coppa del Mondo a Wuhan nel sincro misto lo scorso sabato, porta con sé una piacevole conseguenza: gli azzurri hanno infatti diritto a partecipare alle FINA Diving World Series 2019!

Dopo la prima partecipazione su invito e la seconda, lo scorso anno, a seguito della rinuncia dell’Australia, quest’anno i nostri tuffatori avranno pieno diritto a disputarsi con gli altri tuffatori di vertice il notevole montepremi in palio, che si avvicina al milione di dollari complessivo.Le World Series sono la competizione più ricca, dal punto di vista puramente monetario, organizzata dalla FINA: oltre alla copertura delle spese di viaggio e di soggiorno, sono stanziati dai 3.000 ai 5.000 dollari per i medagliati di ciascuna tappa, e fino a 30.000 dollari per i migliori tuffatori in classifica generale che avranno partecipato a tutte le tappe. Ma se le ragioni economiche sono importanti, pesa anche la partecipazione a una competizione di élite con i migliori tuffatori del mondo.

Le selezioni del regolamento FINA, infatti, sono molto esigenti: l’unico criterio valido è il piazzamento nella competizione più importante che si tiene l’anno prima. Vale a dire che negli anni pari si tiene conto dei risultati dei Campionati Mondiali dell’anno precedente, negli anni dispari i Giochi Olimpici oppure, come nel caso del 2019, la Coppa del Mondo.

A qualificarsi sono i primi otto classificati delle quattro gare individuali (trampolino e piattaforma, maschile e femminile) e le prime sei coppie sincro sia tradizionali sia miste, più gli atleti del paese ospitante la tappa e il miglior atleta in classifica, per le sole discipline individuali, dell’intero circuito dei FINA Diving Grand Prix. Solo in caso di rinuncia preventiva da parte di una nazione qualificata si potrà scorrere la classifica.

Guardiamo insieme allora chi saranno gli aventi diritto a partecipare alle World Series 2019, tenendo conto che infortuni e scelte tecniche potranno cambiare il parterre dei tuffatori e delle tuffatrici presenti!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci di TuffiBlog, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico insieme a Jetpack e Google Analytics. Leggi la nostra Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi